Articolo N.ro 1543

La tosse, riflesso benefico ma fastidioso

La tosse è un riflesso sano e vitale, che protegge efficacemente i polmoni dagli agenti infettivi e dai corpi estranei. Quando però ci tormenta incessantemente, può rivelarsi molto fastidiosa.

Per accelerare la guarigione della tosse, bisogna favorire la fluidificazione del muco, agevolandone l’espettorazione.

Prendiamo una tosse virale, caratteristica di una malattia da raffreddamento: per proteggersi, le vie aere cominciano a secernere muco per incapsulare gli agenti patogeni. Il muco, irritando le vie aeree, provoca lo stimolo della tosse che favorisce l’eliminazione dei virus. Talvolta il catarro è troppo denso e difficile da rimuovere. La tosse diventa talmente violenta che rischia di danneggiare le vie aeree, provocando dolori e notti in bianco. Le vie aeree, indebolite, si reinfettano più facilmente… Un vero e proprio circolo vizioso. Una tosse violenta può anche incrinare una costola. È quindi essenziale curare per tempo una tosse da raffreddamento.

Fluidificare il muco e calmare la tosse, se necessario

Per accelerare la guarigione, bisogna favorire la fluidificazione del muco, agevolandone l’espettorazione. Le inalazioni o i cataplasmi pettorali sono molto efficaci, ma presentano l’inconveniente di dover essere rinnovati varie volte al giorno, e per questo risultano poco compatibili con un’attività professionale. Le tisane o altri preparati a base di attivi fluidificanti (p. es. la carbocisteina) sono più facili da utilizzare sul lavoro. L’assunzione serale di uno sciroppo antitussivo consente di calmare gli accessi di tosse notturni, assicurando una notte tranquilla e un sonno ristoratore.

Quando la tosse dura da più di 10-15 giorni, senza alcun miglioramento nonostante l’assunzione di farmaci in automedicazione, è necessario consultare il medico. Quest’ultimo potrà escludere o no un’infiammazione batterica, un’asma o un’altra malattia polmonare. In alcuni rari casi, la tosse non dipende dalle vie respiratorie, ma dall’assunzione di farmaci, da un reflusso gastroeso-fageo o da una patologia cardiovascolare.

--------------------------------------------------------------------------------

 

Documento PDF


La riproduzione parziale o integrale non autorizzata dall’editore è vietata, oltre che illegale. Riproduzione e adattamento di ogni tipo sono da considerarsi illeciti.
Isabelle Hulmann Dr. Angela Gemperle

Articles similaires

vit@express
La riproduzione parziale o integrale non autorizzata dall’editore è vietata, oltre che illegale. Riproduzione e adattamento di ogni tipo sono da considerarsi illeciti. © 2010 Communis | Healthcare Media Concept